Screening Vertigini - Alghero

 Registrazioni chiuse
 
0
Categoria
Screening Vertigini
Data
Domenica 17 Giugno 2018 18:00
Luogo
Largo S. Francesco
07041 Alghero SS, Italia
Numero di posti per questa fascia oraria
10
Posti disponibili per questa fascia oraria
10
File Allegato

INFO E PRENOTAZIONI:
 
www.sardegnaforyou.com

cell. 349 8379699

Staff sanitario: Otorinolaringoiatra professionista di Sardegna for you

Costo: 35,00

Partners: Volontariamente Alghero e Fondazione Alghero

La vertigine è un disturbo dell’equilibrio caratterizzato da instabilità e sensazione di rotazione dell’ambiente circostante o del proprio corpo.

L’equilibrio è controllato da 3 strutture fondamentali: il labirinto, il sistema nervoso centrale e il sistema propriocettivo (ovvero i muscoli e le articolazioni). I tre sistemi lavorano insieme in modo sinergico per garantire la stabilità statica e dinamica del corpo.

Pertanto nella valutazione del paziente vertiginoso è importante andare ad indagare la funzionalità dei tre sistemi per individuare quale sia la struttura coinvolta.

In questo screening il paziente viene sottoposto alla valutazione della vertigine di origine labirintica, ovvero quella che coinvolge il labirinto posteriore. In modo particolare si andrà a ricercare la forma di vertigine a maggior prevalenza e incidenza tra le vestibolopatie stimate rispettivamente al 2,4% e 0,6% per anno e che costituisce circa il 20-30% delle diagnosi otorinolaringoiatricheovvero la  Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB).

SINTOMI

Il sintomo più frequente è un’improvvisa percezione di rotazione dell’ambiente intorno a se (la stanza, il soffitto) che insorge improvvisamente dopo un cambiamento di posizione della testa, ad esempio alzandosi dal letto o sdraiandosi, sollevando la testa o anche mentre si raccoglie qualcosa da terra. Spesso sono presenti nauseavomito e sensazione persistente di instabilità (stare su una barca). 

La crisi vertiginosa può durare da pochi minuti a qualche ora e può presentarsi più volte nella stessa giornata causando non pochi disturbi al paziente. E’ importante sapere inoltre che, nonostante i trattamenti riabilitativi e farmacologici di supporto, questo tipo di vertigine tende spesso a ripresentarsi (recidiva) a distanza anche di brevi periodi perciò non si manifesta come unico evento nella vita.

FATTORI DI RISCHIO

I fattori di rischio documentati in letteratura sono:

cause meccaniche che comportino la migrazione degli otoliti nei canali semicircolari 

  • (ovvero tamponamento stradale, traumi cranici, tuffi, danza acrobatica, boxe);
  • patologie cardiovascolari (arteriopatia periferica, ateromatosi carotidea, ieprcolesteolemia) che provocano un danno al microcircolo del labirinto;
  • osteoporosi (che altera il peso molecolare degli otoliti facilitando la migrazione).

DIAGNOSI

La visita consiste nella bed side examination che ha come obiettivo la ricerca di particolari movimenti oculari (nistagmo) mediante l’utilizzo degli occhiali di Frenzel, provocati da vari posizionamenti del capo rispetto ai tre piani dello spazio impressi con delle manovre sul lettino. L’esaminatore andrà a stimolare il labirinto posteriore ovvero le strutture dei canali semicircolari che sono tre per ciascun lato (anteriore, laterale e posteriore). I canali semicircolari sono fondamentali per il mantenimento della postura e della stazione eretta, e per la coordinazione del movimento degli occhi con quello della testa. E’ proprio a questo livello che ha origine la vertigine labirintica più frequente che prende il nome di Vertigine parossistica posizionale benigna (VPPB); la causa che scatena l’episodio vertiginoso è infatti la stimolazione improvvisa di uno dei canali semicircolari dovuta all’ingresso di minuscoli corpi di carbonato di calcio, gli otoconi, provenienti dalle strutture adiacenti (macula e utricolo) dove normalmente sono localizzati.

Una volta individuato il canale semicircolare e il lato interessato si può procedere con una manovra riabilitativa che andrà a riposizionare gli otoconi nelle strutture di origine.

A CHI E’ RIVOLTO LO SCREENING

Alla popolazione adulta che soffra di sindromi vertiginose e con conseguente instabilità.

IN COSA CONSISTE LO SCREENING

Lo screening proposto consiste nella visita otoeneurologica ovvero la bed side examination che comporta l’utilizzo di manovre fisiche al lettino, allo scopo di evocare i segni della patologia (nistagmo), supportata dall’utilizzo degli occhiali di Frenzel.

 
 

Altre date

  • Domenica 17 Giugno 2018 18:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 17:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 16:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 15:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 14:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 12:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 11:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 10:00
  • Domenica 17 Giugno 2018 09:00